E ’stato un evento intrigante. Col Muammar Gheddafi, leader della Libia da quasi quarant’anni, leader della sua creazione, comprare cialis la Jamahiriya (Stato delle messe) per 30 anni, era seduto nel deserto per discutere del futuro della Terza Via della Libia con il Professor Lord Anthony Giddens, il cervello dietro alla Terza Via piuttosto diversa di Tony Blair in Gran Bretagna. http://www.pasticceriadentoni.it Entrambi credono di aver aiutato a trovare una via di mezzo tra la vecchia destra e la sinistra in politica.Per Gheddafi, è un modo per i piccoli paesi in via di sviluppo di evitare il dominio degli stati ricchi e potenti, delle loro corporazioni e delle loro istituzioni. pasticceriadentoni L’occasione è stata l’anniversario dell’istituzione della Jamahiriya di Gheddafi, che definisce ‚democrazia diretta‘ nel marzo 1977.Il forum preciso era un dialogo che coinvolgeva il Leader, come è noto, insieme ad Anthony Giddens, insieme al professore e politologo dell’Università del Maryland Benjamin Barber, tutti sotto la presidenza del veterano giornalista Sir David Frost.Ero lì con una manciata di altri giornalisti per ascoltare e osservare.https://en.wikipedia.org/wiki/Tadalafil Dopo la discussione di due ore, ho avuto la mia intervista alla BBC con il leader libico.

viagra effet

viagra effet

comprar cialis

comprar cialis

Il dialogo con gli studiosi occidentali era intrigante. pasticceriadentoni Stavano cercando di liberare Col Gheddafi dal loro modello politico preferito per la democrazia rappresentativa delle grandi società (dove i cittadini eleggono coloro che vogliono esercitare il potere a loro nome) e lontano dalla democrazia diretta di Col Gaddafi (dove, almeno in teoria, tutti le decisioni sono prese a livello locale da migliaia di assembramenti della popolazione adulta della Libia e poi semplicemente raccolte in una decisione nazionale a livello centrale). http://www.pasticceriadentoni.it In pratica, insistono i critici di Gheddafi, che gli danno la libertà di manipolare i risultati e operare come dittatore virtuale alla testa di una potente élite.I critici lo accusano di dominare una società senza una stampa libera o un’opposizione praticabile, dove i partiti politici sono vietati.Alla fine, Col Gheddafi si è ritrovato a dire: ‚Spero che il popolo libico non abbia bisogno di Muammar Gheddafi in futuro, non ci dovrebbero essere governanti o strumenti per governarli‘.Sembrava insolitamente umile. Ma queste non erano le parole di un uomo che stava per rinunciare al potere. acquisto cialis Erano, tuttavia, le parole di un uomo apparentemente molto cambiato dall’esperienza degli ultimi quattro anni.

La rinuncia di Col Gheddafi a un programma di armi nucleari e il rifiuto del terrorismo ora significa che è disposto a vedere radicalmente trasformato il sistema politico, forse più probabile, della Libia? Possibilmente. http://www.pasticceriadentoni.it Durante la discussione di due ore, Sir David Frost ha preso in prestito punti di accordo, o almeno di simpatia, tra gli accademici e il leader libico, nonché le forti differenze che rimangono difficili da conciliare.Così, abbiamo sentito il Prof Barber discutere fortemente per una maggiore libertà di espressione in Libia. pasticceriadentoni Non è sufficiente consentire a parabole satellitari su centinaia di case di riportare rapporti gratuiti da altre parti del mondo‘, ha affermato.Anche la Libia ha bisogno di quella libertà internamente‘.Abbiamo sentito il professor Giddens dire: ‚Nessun paese che si isola dal resto del mondo può in teoria prosperare.Nessun paese che non ha aperto i suoi mercati ha prosperato‘.Entrambi gli studiosi hanno lodato Col Gheddafi per i passi che ha compiuto, mentre lo esorta ad andare oltre, più velocemente.Il professor Giddens ha indicato l’Irlanda come un piccolo paese che ha prosperato enormemente investendo nelle competenze, nell’istruzione e nei suoi figli.cialis forum Facendo collegamenti con paesi più grandi, sosteneva, in particolare attraverso l’Unione europea, l’Irlanda aveva prosperato ma non era stata dominata.